Dodici giochi re degli scacchi non è riuscito a decidere il tie-break

La dodicesima e ultima partita del match per il titolo di campione mondiale di scacchi Magnus Carlsen tra il norvegese e russo sfidante Sergey Karjakin è conclusa a New York un rapido pareggio. Quando un legame 6: 6 determina il vincitore del tie-break del Mercoledì, in cui si intende giocare la partita con il tempo ridotto.

Nell’ultimo gioco classica è stato il campione in carica Carlsen vantaggio di pezzi bianchi, ma a chi aspettava un attacco decisivo, è stato deluso. Gli oppositori al nono giro copiato esattamente il lancio del terzo gioco. Così ancora una volta hanno intrapreso il gioco spagnolo, ma questa volta non c’era maratona scacchi. Nessuno voleva rischiare e avere una trentina di ictus e 35 minuti più tardi, il gioco è stato deciso. Dodici del gioco ed era chiaramente il più corto della serie, per la quale i fan Carlsen del gioco reale immediatamente scusati.

Tie-break inizia quattro partite di rapida scacchi con un limite di 25 minuti per ciascun giocatore. Se dopo questi stato rimane indeciso, continuerà a corrispondere parti del scacchi fulmine con un limite di cinque minuti. Quelli possono giocare fino a dieci, e dopo di loro, se del caso, dalla cosiddetta Armageddon. In esso ha bianco sul suo ictus cinque minuti, solo quattro nero, ma per vincere è necessario difendere il pareggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *